La via della felicità by Al Fârâbi

By Al Fârâbi

Show description

Read or Download La via della felicità PDF

Similar italian_1 books

La letteratura cinese

L. a. letteratura cine di Giuliano Bertucciolia cura di Federica CasalinPremessa di Federico MasiniLa letteratura cinese di Giuliano Bertuccioli, uscita nel 1968 according to i tipi di Sansoni, fu accolta come una novità editoriale di pregio assoluto: con l. a. trattazione puntuale e accattivante della materia, l’ampio repertorio di brani antologici consistent with los angeles prima volta tradotti in italiano dall’originale e l’accurata bibliografia finale si conquistò il consenso unanime della critica.

Beethoven e le mondine. Ripensare la cultura popolare

Il tema della cultura popolare è stato a lungo l'interesse centrale degli studi antropologici in Italia. Negli ultimi vent'anni, tuttavia, il dibattito in proposito si è progressivamente esaurito e frammentato. Tentare di riprenderlo oggi significa confrontarsi con problemi, sia epistemici che politici, completamente diversi da quelli degli anni Settanta.

Additional info for La via della felicità

Example text

27. La facoltà deliberativa scopre le cose soltanto nella misura in cui le consideriamo utili per raggiungere un fine o per realizzare uno scopo. Colui che delibera, in primo luogo, mette il fine davanti a lui, e in seguito cerca i mezzi attraverso i quali tali fine e scopo possono essere realizzati. La facoltà deliberativa è più perfetta quando scopre ciò che è utile al raggiungimento di tali fini. Essi possono essere veramente buoni, oppure malvagi, o possono essere soltanto ritenuti buoni86.

Questi princìpi devono essere disposti conformemente all’ordine menzionato più in alto56, fino ad aver compreso tutti gli esseri di questo genere. Diventerà manifesto a chiunque faccia delle ricerche su questi esseri, che essi non possono possedere alcuna materia57; ognuno di essi deve essere esaminato solo per conoscere: 1) cosa è e come è58, 2) da quale agente59 origina, e 3) in vista di cosa60. Deve continuare questa ricerca fino a giungere, infine, a un essere che non può possedere nessuno di questi princìpi (cosa è, da cosa è o in vista di cosa è), ma che è lui stesso il principio primo61 di tutti gli esseri summenzionati: esso è il principio stesso per il quale62, dal quale e in vista del quale essi sono, secondo i modi più perfetti possibili attraverso i quali una cosa può essere un principio degli esseri, modi a loro volta privi di ogni imperfezione63.

11. È caratteristico di questa scienza che conduce ricerche sui numeri e le grandezze, che i suoi princìpi dell’istruzione siano identici a quelli dell’essere. Di conseguenza, tutte le dimostrazioni fondate sui suoi princìpi uniscono le due cose – voglio dire30, esse danno una spiegazione dell’esistenza della cosa e del perché essa esiste: ognuna di esse è una dimostrazione allo stesso tempo del fatto che la cosa è, e del perché è. Fra i princìpi dell’essere, essa utilizza solo la causa formale, ossia cos’è la cosa, ciò da cui origina e come è31, a esclusione delle altre tre cause, poiché i numeri e le grandezze, che si trovano nella mente e sono sprovvisti di materia, non hanno alcun principio collegato al loro genere all’infuori di quelli del loro essere, appena menzionati.

Download PDF sample

Rated 4.11 of 5 – based on 44 votes

Related posts