Il mestiere di pensare by Diego Marconi

By Diego Marconi

Show description

Read or Download Il mestiere di pensare PDF

Best italian_1 books

La letteratura cinese

Los angeles letteratura cine di Giuliano Bertucciolia cura di Federica CasalinPremessa di Federico MasiniLa letteratura cinese di Giuliano Bertuccioli, uscita nel 1968 in step with i tipi di Sansoni, fu accolta come una novità editoriale di pregio assoluto: con los angeles trattazione puntuale e accattivante della materia, l’ampio repertorio di brani antologici according to l. a. prima volta tradotti in italiano dall’originale e l’accurata bibliografia finale si conquistò il consenso unanime della critica.

Beethoven e le mondine. Ripensare la cultura popolare

Il tema della cultura popolare è stato a lungo l'interesse centrale degli studi antropologici in Italia. Negli ultimi vent'anni, tuttavia, il dibattito in proposito si è progressivamente esaurito e frammentato. Tentare di riprenderlo oggi significa confrontarsi con problemi, sia epistemici che politici, completamente diversi da quelli degli anni Settanta.

Additional info for Il mestiere di pensare

Example text

Anzitutto, la ricerca ermeneutica può essere selettiva: non si tratta, per ciascun filosofo, di narrare da capo l’intera vicenda storico-culturale occidentale (come se ciascuno dovesse riscrivere la sua personale Fenomenologia dello spirito), ma, piú modestamente, di ricostruire singole vicende, di descrivere specifiche costellazioni di concetti, e in buona parte – nella pratica – di raccontare l’uso che certi autori hanno fatto di certe parole. Anche in questo caso, compiti impegnativi, ma alla portata di molti studiosi di statura meno che kantiana o hegeliana.

Ecco un altro esempio. Nelle Ricerche filosofiche, Wittgenstein sviluppa una serie di considerazioni che vanno collettivamente sotto il nome di «argomento del linguaggio privato». Piú precisamente, si tratta di un argomento contro la possibilità di un linguaggio privato, cioè di un ipotetico linguaggio che io solo sono in grado di comprendere, non di fatto ma in linea di principio. Wittgenstein sostiene che non può esserci un linguaggio che sia, in questo senso, privato. Come potrebbe essere fatto un linguaggio privato?

Qualche anno fa, la European Science Foundation ha promosso una classificazione delle riviste in ambito umanistico, che doveva suddividere le riviste di ciascuna disciplina in tre categorie: riviste internazionali di primaria importanza e diffusione (INT1), riviste internazionali di secondaria importanza (INT2) e riviste di rilievo nazionale (NAT). Per quanto riguarda la filosofia, le riviste INT1 sono 5115. Supponiamo che il nostro professionista si proponga di leggere soltanto ciò che viene pubblicato su queste riviste, partendo dal presupposto che esse contengano il meglio della ricerca filosofica.

Download PDF sample

Rated 4.02 of 5 – based on 11 votes

Related posts