Dominio: La guerra americana all'Iraq e il genocidio by Nafeez Mosaddeq Ahmed

By Nafeez Mosaddeq Ahmed

In Dominio, Nafeez M. Ahmed prosegue los angeles sua documentatissima requisitoria contro il “nuovo imperialismo” angloamericano. Citando centinaia di fonti – documenti desecretati, libri e articoli di prestigiosi accademici, funzionari di Stato, giornalisti, according to l. a. gran parte autori occidentali di alta reputazione e indubbio profilo – Nafeez M. Ahmed mostra fra l’altro che:

1. Nonostante los angeles pluridecennale “propaganda umanitaria”, los angeles politica degli Stati Uniti nella regione iraniano-irachena è stata unicamente dettata dagli interessi strategici, economici e politici della superpotenza americana;

2. story politica si è espressa in primo luogo nell’installazione di regimi servili nei due Stati: quello dello shah Pahlevi in Iran, e poi quello dello stesso Saddam Hussein in Iraq;

3. Gli united states hanno sostenuto Saddam durante los angeles lunga, inutile e devastante guerra contro l’Iran, in particolare fornendo knowledge e tecnologie di distruzione di massa;

4. Esistono end up convincenti che gli Stati Uniti e il Kuwait, di concerto, diedero vita a partire dal 1990 a una serie di provocazioni che indussero Saddam a invadere il Kuwait; nel frattempo, l. a. posizione ufficiale degli united states nei confronti della diatriba Kuwait-Iraq, e una serie di comunicazioni dirette a Saddam da alti funzionari united states – ora desecretate –, lasciarono intendere a Saddam che gli Stati Uniti “avrebbero lasciato fare” il loro “amico” qualora avesse invaso il Kuwait;

5. los angeles politica delle sanzioni, che according to dodici anni ha messo in ginocchio uno dei Paesi più avanzati del Medio Oriente riducendo l. a. sua economia, i suoi servizi sociali e le sue infrastrutture ai più bassi livelli del terzo mondo e ha causato oltre 1.500.000 morti (di cui in step with un terzo bambini al di sotto dei cinque anni), costituisce un vero e proprio genocidio, according to il quale il Consiglio di Sicurezza, l’amministrazione united states e il governo britannico dovrebbero essere giudicati;

6. Scopo reale delle sanzioni è fiaccare il popolo iracheno e mandare un preciso messaggio a tutti gli altri popoli mediorientali: “è questo che succede a chi non voglia allinearsi agli interessi economici united states nella regione”;

7. l. a. retorica sulle armi di distruzione di massa utilizzate dall’Iraq non è altro che propaganda; end up irrefutabili dimostrano: a) che è quanto meno dubbio che l’Iraq ne possieda; b) che gli Stati Uniti hanno tollerato e tollerano l’utilizzo continuato di armi di distruzione di massa da parte dei loro alleati Israele, Indonesia e Turchia; c) che, durante los angeles stessa prima guerra del Golfo, gli Stati Uniti hanno tollerato l’utilizzo di armi di distruzioni di massa da parte di Saddam nei confronti dei ribelli curdi; d) che gli Stati Uniti hanno utilizzato armi di distruzione di massa – e in particolare armi a base di uranio impoverito – durante los angeles stessa guerra del Golfo, pienamente consapevoli dei loro effetti genocidari.

Show description

Read Online or Download Dominio: La guerra americana all'Iraq e il genocidio umanitario PDF

Best italian_1 books

La letteratura cinese

Los angeles letteratura cine di Giuliano Bertucciolia cura di Federica CasalinPremessa di Federico MasiniLa letteratura cinese di Giuliano Bertuccioli, uscita nel 1968 in line with i tipi di Sansoni, fu accolta come una novità editoriale di pregio assoluto: con l. a. trattazione puntuale e accattivante della materia, l’ampio repertorio di brani antologici in line with l. a. prima volta tradotti in italiano dall’originale e l’accurata bibliografia finale si conquistò il consenso unanime della critica.

Beethoven e le mondine. Ripensare la cultura popolare

Il tema della cultura popolare è stato a lungo l'interesse centrale degli studi antropologici in Italia. Negli ultimi vent'anni, tuttavia, il dibattito in proposito si è progressivamente esaurito e frammentato. Tentare di riprenderlo oggi significa confrontarsi con problemi, sia epistemici che politici, completamente diversi da quelli degli anni Settanta.

Additional info for Dominio: La guerra americana all'Iraq e il genocidio umanitario

Sample text

Scrive Mamoum Fandy del Center for Contemporary Arab Studies della Georgetown University: Gli Stati Uniti hanno posto l’antiterrorismo come una delle loro priorità in politica estera e interna, e gran parte dello sforzo politico mirato a guadagnare sostegno a queste misure antiterroristiche si è concentrato sulla necessità di affrontare ed eliminare il “fondamentalismo musulmano” o il “terrorismo islamico”. ]. ] il “terrorismo islamico” ha preso il posto della “minaccia comunista” o dell’”impero del male”, come nemico ideologico contro il quale va indirizzata tutta la politica USA.

L’Iraq non era che uno di questi. In ognuna di tali fittizie entità nazionali vennero installati con la forza leader filo-occidentali che avrebbero eseguito le istruzioni degli occidentali. Dato che l’obiettivo di questo programma includeva l’accesso illimitato alle risorse della regione (il petrolio), in contrasto con i desideri delle popolazioni, esso coinvolgeva necessariamente l’uso della forza per manipolare il contesto politico e assicurare la creazione di regimi privi di potere e legati agli interessi occidentali, che nell’amministrare la società e l’economia si dimostrassero sottomessi agli interessi dell’Occidente.

Anzi, molti opinionisti deridono l’idea che gli attacchi terroristici dell’11 settembre possano in qualche modo avere una relazione con la politica estera americana. Cercare questo collegamento potrebbe essere visto come un insulto alle vittime, o come un atteggiamento non patriottico. Allo stesso tempo, è chiaro che un simile oltraggio non può nascere dal nulla. Nessun tentativo di comprendere la “guerra al terrore” e gli attacchi terroristici che l’hanno preceduta può essere scisso dal tentativo di analizzare il contesto che li accomuna.

Download PDF sample

Rated 4.91 of 5 – based on 24 votes

Related posts