Critica dei neomarxisti by MATTICK Paul -

By MATTICK Paul -

Bari, Dedalo, 1979, octavo brossura editoriale, pp. 377.

Show description

Read Online or Download Critica dei neomarxisti PDF

Best italian_1 books

La letteratura cinese

Los angeles letteratura cine di Giuliano Bertucciolia cura di Federica CasalinPremessa di Federico MasiniLa letteratura cinese di Giuliano Bertuccioli, uscita nel 1968 according to i tipi di Sansoni, fu accolta come una novità editoriale di pregio assoluto: con los angeles trattazione puntuale e accattivante della materia, l’ampio repertorio di brani antologici in keeping with los angeles prima volta tradotti in italiano dall’originale e l’accurata bibliografia finale si conquistò il consenso unanime della critica.

Beethoven e le mondine. Ripensare la cultura popolare

Il tema della cultura popolare è stato a lungo l'interesse centrale degli studi antropologici in Italia. Negli ultimi vent'anni, tuttavia, il dibattito in proposito si è progressivamente esaurito e frammentato. Tentare di riprenderlo oggi significa confrontarsi con problemi, sia epistemici che politici, completamente diversi da quelli degli anni Settanta.

Extra resources for Critica dei neomarxisti

Sample text

Nonostante tutte le concessioni materialistiche e le incoe­ renze idealistiche, il punto di vista rimane pur sempre quello per cui noi riteniamo il modo della produzione economica essere il fattore determinante per il solo motivo che vogliamo cambiare i rapporti economici. In fin dei conti, per quanto possa essere condizionata storicamente, la volontà rimane per Hook di im­ portanza determinante. La serietà con cui sostiene questa pro­ spettiva appare evidente nella sua descrizione della genesi del mutamento sociale.

Una sovrapproduzione o un sottoconsumo (giacché, in fin dei conti, sono la stessa cosa) sono necessariamente connessi con la forma fisica della produzione e del consumo; tuttavia, nella società capitalistica il carattere materiale della produzione e del consumo non assolve al ruolo di poter spiegare la pro­ sperità o la crisi. Per quanto ciò possa fare a pugni con la « logica », sta di fatto che il capitale accum ula allo scopo di accum ulare. Nel capitalismo la produzione materiale, e così pure il consumo, resta affidata agli individui; il carattere sociale del loro lavoro e del loro consumo non viene regolato d iretta­ m ente dalla società, bensì indirettamente dal mercato.

1, p. 223. 28 di mercato, contentandosi a questo proposito della legge della domanda e dell’offerta, Marx poi indagò l’origine del prezzo e la trovò nella legge del valore. In tal modo scopriva il fetici­ smo delle merci quale « coscienza » sociale nel capitalismo, dove i lavoratori sono separati dai mezzi di produzione. La società delle merci, insieme con la falsa coscienza, che ne è un elemento indispensabile, non potrà essere superata prima che venga abo­ lita tale separazione dei produttori dai mezzi di produzione.

Download PDF sample

Rated 4.86 of 5 – based on 40 votes

Related posts